sabato 16 agosto 2008

Semifreddo al Braulio

Trovate questa ricetta su "Valtellina di gusto", un libro che ho acquistato giorni fa e che vi consiglio. È come piace a me: ricette brevi e abbastanza semplici (almeno quelle che ho provato finora) e tutte corredate da foto. In fondo al libro c’è anche un “assaggio di cucina valtellinese” con alcune ricette (tipo quella dei pizzoccheri) spiegata passo a passo.
Qui riporto l’introduzione perché è significativa: “
Chi ama la cucina è innamorato. Non potrebbe essere altrimenti. Solo così si spiega l’amore per i prodotti, la pazienza nel conoscerli e nel saperli scegliere, la passione nel cucinarli amorevolmente, seguendoli minuto dopo minuto nella loro trasformazione in felicità del palato. Ecco perché abbiamo apparecchiato le pagine di questo nostro libro con piatti da innamorati. Da amanti corrisposti del nostro territorio e dei suoi prodotti. Una felicità che ci fa molto piacere condividere con voi, nella semplicità della tradizione e nella fantasia dell’innovazione”.

Magari se vi capita, visitate il sito
Geocooking Scuola di Cucina, dove credo sia possibile ordinare anche il libro di ricette.

Ma ora veniamo alla ricetta che ho provato ieri.
Semifreddo al Braulio. Il Braulio è un amaro valtellinese a base di selezionate erbe alpine. Premetto che ho voluto “copiare” anche la presentazione del dolce così come appariva sul libro e mi sono procurata una bella ustione al mio povero ditone (mannaggia a me). Vi assicuro che lo zucchero bollente brucia da morire!!!


Ingredienti per 4 persone Per la crema pasticcera
125 g di latte intero
20 g di tuorlo d’uovo (1 tuorlo circa)
25 g di zucchero
10 g di maizena

Per il semifreddo
15 g di albumi (l’albume di un uovo circa)
30 g di zucchero
50 g di crema pasticcera
10 g di Amaro Braulio Riserva
100 g di panna semimontata
Per guarnire
crema pasticcera, q.b. (io ho aggiunto un cucchiaio di panna montata e un cucchiaio di braulio)
frutti di bosco
fettine di mela

Per la crema pasticcera
Mettete a bollire il latte. In un’altra pentola mischiate il tuorlo con lo zucchero, aggiungendo la maizena miscelata con la vanillina. Quando il latte bolle versatelo su questo composto. Riportate il tutto sul fornello e rimestate fino a consistenza voluta.
Per il semifreddo
Montate gli albumi con lo zucchero. A parte miscelate il Braulio con la crema pasticcera e aggiungete questo composto agli albumi. Alleggerite il tutto unendo la panna montata e facendo attenzione a non farla smontare. Amalgamate con cura il tutto e quindi riempite con il composto ottenuto degli stampini di alluminio (io li ho precedentemente rivestiti di pellicola trasparente). Gelate in freezer per almeno 3-4 ore. Sformate sui piatti il semifreddo al Braulio, versate un cucchiaio di crema pasticcera (che deve essere abbastanza liquida, ho aggiunto panna liquida e un cucchiaio di braulio) e completate il dessert con frutti di bosco e qualche fettina di mela.

2 commenti:

dolcipensieri ha detto...

ciao, anch'io ho fatto questo semifreddo tratto dal libro VALTELLINA DI GUSTO, e devo dire che è venuto molto bene... complimenti per il tuo blog, ti aspetto nel mio
dolcipensieri.wordpress.com
by sere c.
piacere di averti conosciuto!!!

barbara ha detto...

devo dissentire sulla ricetta....da buona valtellinese rivendico l'autenticità della mia hehehe....ciao, complimenti per il blog, se ti va vieni a trovarmi e a vedere la ricetta originale sul mio blog


http://miracconto-barbara.blogspot.com/